Letto

in Strutture ricettive
Letto hotel

Il principe della camera: il letto, il mobile più importante e in quanto tale quello con più varianti, a seconda del gusto.

Parte proprio da una buona dormita rigenerante il segreto per una stanza d'albergo apprezzata dai suoi ospiti. Esistono tante diverse varietà, dal legno alla pelle, passando per il metallo, con una sola costante a cui non si può rinunciare: il comfort.

Dormendo si passa un terzo circa della nostra vita e questo vale anche per l'ospite di un hotel. Un buon sonno è cruciale per una vacanza davvero rilassante o per smaltire lo stress di una lunga giornata di lavoro lontani da casa. Già, ma quale letto scegliere per le proprio stanze? Esistono varietà quasi infinite di questo mobile così importante, e senza conoscere le diverse opzioni il rischio è di perdersi o arrivare a una scelta non ottimale. D'altra parte, si tratta di un elemento d'arredo molto caratteristico che può dare la giusta "carica" all'intera stanza.

Gli elementi fondamentali del letto sono la base, la testiera (dove più ci si può sbizzarrire riguardo ai diversi materiali), l'eventuale pediera e, naturalmente, rete e materasso, sui quali ci soffermeremo in un articolo apposito, vista la loro importanza. Le dimensioni del letto rientrano grosso modo in tre categorie, il letto singolo o a una piazza, il letto matrimoniale o a due piazze e quello intermedio, di grande successo negli alberghi proprio per la sua versatilità: la piazza e mezzo standard, di circa 120 cm di larghezza, e la piazza e mezzo alla francese, sui 140 cm, che in caso di necessità può ospitare anche due persone.

La praticità del nuovo

Il letto moderno punta tutto su sobrietà e linearità. Le decorazioni non sono mai eccessive, spesso si predilige il colore pieno o la forma squadrata. I materiali in uso sono i più svariati, dal legno comune al più etnico midollino o bambù, dalla pelle alle stoffe e al metallo, quest'ultimo quasi sempre in forme nette e semplici. L'importante è che la funzionalità sia sempre garantita. Se di legno, il letto moderno può contemporaneamente donare a una stanza praticità ed eleganza, laddove il metallo è indicato negli alberghi più moderni di città. La pelle è un materiale di pregio, molto resistente e duraturo, e fra tutte le possibilità è forse quella che offre un colore naturale più pieno e soddisfacente, dal nero al bianco passando per il marrone chiaro o scuro, fino al bordeaux.

L'eleganza dell'antico

Il legno è il materiale più in voga per il letto classico, vista la sua resistenza, il calore che dà alla stanza e la facilità di lavorazione, che lo rendono perfetto per le decorazioni e gli ornamenti. Le forme sono spesso bombate, i decori elaborati, i colori caldi: la sensazione è quella di un mobile accogliente, riposante, dove poter oziare anche più del necessario. Il metallo viene usato quasi solo per i ghirigori del ferro battuto, sebbene sia più difficile trovargli un ambiente ideale: spesso è una soluzione indovinata per il rustico e gli agriturismi, ma attenzione al prezzo. Soprattutto nel letto classico sono le stoffe a farla da padrone: avvolgenti, morbide, con le testiere imbottite per aumentare ancora di più il comfort, ideali con tanti cuscini per un lungo riposo.

...e i comodini?

Irrinunciabili: ci si appoggiano sopra i libri che si è appena finito di leggere, gli occhiali, la lampada o l'abat-jour, il bicchiere d'acqua per ogni evenienza, la sveglia: un mobile con il quale entriamo il contatto subito, al nostro risveglio, e che per questo va scelto con cura. Presenza silenziosa che veglia sui nostri sonni, il materiale più comune anche qui è il legno, al naturale od opportunamente decorato; ma può essere anche in plastica, laminato, metallo e vetro, quest'ultimo specie nelle camere moderne dove una semplice lastra può unire essenzialità ed eleganza. Oltre al ripiano superiore spesso i comodini hanno uno o più cassetti o un'anta; possono essere a scomparsa, su gambe fisse o su ruote, in coppia o, con gusto, spaiati.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874