Centro benessere

in Strutture ricettive
Centro benessere

Centro benessere, anche l'occhio vuole la sua parte quando si parla di relax.

Non è solo una questione di muscoli o di benessere. E' anche un problema di gusto e di estetica. Perché il relax non è realmente tale se il centro benessere non viene arredato con intelligenza, creando un ambiente che renda armonica e piacevole sia la pratica sportiva che la cura di sé stessi.

A nulla serve una sauna all'avanguardia con complementi d'arredo dozzinali o scomodi, o un bagno turco in cui non si abbini agli apparecchi un'atmosfera rilassante e adeguata. È necessario quindi che anche quella speciale branca del contract che è legata ai centri benessere sia affrontata senza sottovalutare l'impatto degli spazi sul successo di una struttura.

Colori tenui (ma senza dimenticare i benefici effetti della cromoterapia), giochi di luce, un uso razionale dell'acqua e delle sue potenzialità: queste sono solo alcune delle variabili specifiche nell'arredo di un centro benessere, per conquistare chi vi si affida per ricaricare le batterie dopo una dura giornata di lavoro o dimenticare lo stress della città.

Cosa offre il contesto

Nello studiare l'arredamento per un centro benessere è bene per prima cosa valutare la propria offerta anche in relazione al territorio: amenità dei dintorni, vicinanza al mare, ai laghi o alla montagna, necessità di isolamento acustico sono tutti fattori da prendere in attenta considerazione.

Un centro benessere in Abruzzo non avrà le stesse attrattive di uno siciliano, un spa che fondi il suo successo sulle ricche acque termali dei suoi dintorni non si troverà a gestire le medesime problematiche di una modernissima struttura in pieno centro città, con spazi limitati e tecnologie all'avanguardia.

Oltre alle macchine, l'arredo

In secondo luogo bisogna trovare un approccio personale alla tematica del relax, tenendo conto che molto spesso gran parte delle spese indispensabili per aprire un centro benessere e dotarlo di adeguati macchinari dipendono proprio dalla tecnologia; se un hammam o bagno turco ha costi tutto sommato limitati (al netto delle utenze e dell'acqua, s'intende), se una sala massaggi non ha chissà quali pretese a livello di dispositivi, i macchinari per la cromoterapia o gli ultimi ritrovati della tecnica comportano un esborso molto maggiore. Partite da un budget e ricordatevi di destinare una certa percentuale per l'arredo.

Dal passato al futuro

A questo punto sta al gusto del committente, tenute ferme le variabili di cui sopra, se affidarsi a un look ipertecnologico, quasi a suggerire che il benessere passi obbligatoriamente dall'approccio scientifico; a uno tradizionale, dove i colori pastello, il pregio dei materiali (il legno, il marmo) suscitano sensazioni calde, ideali quandi si preferisce puntare soprattutto sull'atmosfera; o, ancora, l'etnico, quando si ha particolare attenzione per le tecniche che arrivano da altri paesi sia per quanto riguarda i trattamenti (la grande tradizione termale dell'area araba, ad esempio) che per l'arredo (in questo caso i blu, le ceramiche, la pietra).

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874