Supermercato

in Settore alimentare
Supermercato

Supermercato, di tutto un po' bassi prezzi e grandi quantità le chiavi del successo.

Dominatore incontrastato della grande spesa settimanale, il supermarket racchiude dentro di sé tutte le categorie merceologiche. Trasformarlo in un ambiente accogliente è la chiave per guadagnarsi la fiducia della clientela contro la concorrenza delle grandi catene.

Il supermercato è un operatore della grande distribuzione organizzata (la cosiddetta GDO) caratterizzato da due fattori principali: la genericità delle merci vendute, che spaziano dal no-food al food, e la grande dimensione, indicata convenzionalmente tra i 400 e i 2500 metri quadrati. Si tratta di un settore che esula dalle problematiche del piccolo negozio al dettaglio a fronte di un approccio molto più complesso, che deve tener conto della concorrenza praticata dalle grandi catene, effettuare analisi specializzate della clientela, valutare dell'aspetto logistico e di distribuzione. In questi articoli ci occuperemo del supermarket cittadino, molto più ridotto del grande operatore di periferia, e delle sue logiche.

In questa forma, il piccolo supermercato raccoglie l'eredità degli empori e delle drogherie. Oggi è difficile, visti gli impegni sempre pressanti, recarsi per i propri acquisti prima dal fruttivendolo, poi dal macellaio, poi in pescheria e così via: un negozio che includa tutto quanto in un unico, conveniente spazio rappresenta un grande vantaggio in termini di velocità ed efficienza. Il rischio è quello di un'eccessiva spersonalizzazione, una perdita del contatto con l'esercente che guida e consiglia: all'arredamento, quindi, il compito di trasformare anche quello della grande distribuzione in un ambiente familiare.

Diversi ma non troppo

Come si è detto, i supermercati tante volte sembrano tutti uguali: scansie e scaffalature anonime e prodotti accatastati secondo criteri non intuitivi per il cliente. In questo caso, la scelta sarebbe dettata esclusivamente dalla maggiore vicinanza, comodità di parcheggio e convenienza di prezzo. Il "tocco in più" di un supermercato indipendente invece può rappresentare la particolarità che lo fa preferire alle grandi catene.

Esaltate le vostre differenze anche nell'arredo, con schemi colore diversi dal solito, loghi, materiali pregiati per accompagnare le zone dedicate ai prodotti più ricercati e piccoli dettagli come gli angoli ristoro e le porte d'accesso: oggi non è infrequente vederne di girevoli come nei grandi alberghi, per dare subito l'impressione di un ambiente d'élite e facilitare l'accesso con il carrello.

Sfruttare la metratura

Ogni supermercato ha alle spalle una progettazione accurata. Ricordate che non è possibile, se manca lo spazio, lasciar fuori una o più categorie merceologiche: prima o dopo dev'esserci tutto, dall'ortofrutta agli articoli di cosmesi. Rivolgetevi ai professionisti del settore per decidere come disporre espositori e scaffalature in modo da perseguire i due principali obiettivi, la divisione in settori del supermercato e l'ottimizzazione dei suoi spazi con curve, angoli arredati, zone di snodo.

L'importante è che, anche con ambiziose serpentine tra i reparti, ci sia sempre lo spazio in ogni corsia del supermercato per due carrelli affiancati e la fruizione sia buona anche negli orari di punta, specialmente nelle zone d'ingresso e di uscita o dove si formano i maggiori ingorghi.

A ogni spazio il suo stile

Tradizionalmente il supermarket sceglie uno stile specifico e dei colori particolari per le diverse categorie merceologiche. Si tratta di una scelta intelligente anche se lo spazio è ridotto, perchè l'uniforme bianco della plastica e dei neon non invoglia affatto il cliente all'acquisto: è necessario differenziare e dare l'impressione di offrire tanti negozi diversi.

Per l'ortofrutta, situato solitamente all'inizio del percorso, è necessario avere a disposizione uno spazio piuttosto ampio: l'arredo deve suggerire freschezza e genuinità, coi toni del verde e del giallo.

Il rosso della carne domina il reparto macelleria, il giallo e il legno il pane, mentre lo stile moderno e un arredo simile a quello usato per le profumerie si adatta bene al reparto cosmetici e così via.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874