Tavolo ristorante classico

in Ristorazione
Tavolo ristorante classico

Il tavolo per il ristorante classico, il mobile fondamentale per un ambiente tradizionale.

Enorme varietà, effetto raffinato e di gran classe, ma anche un costo sicuramente superiore ai mobili moderni. I tavoli classici si basano sulla storia secolare della falegnameria italiana ed europea e con la loro imponenza attirano l'attenzione dei clienti, ma attenzione alla loro cura.

Tutta la sapienza della carpenteria e falegnameria italiana trova un'esaltazione particolare nei tavoli e nelle sedie dei ristoranti più classici. Per questi elementi d'arredo vale il discorso generale fatto in precedenza sullo stile tradizionale: lo scopo di questi mobili è farsi notare, dettare il tono dell'ambiente, sorprendere per la propria eleganza, al contrario dei più funzionali mobili moderni che puntano tutto sull'efficienza e la sobrietà. Qui, invece, è doveroso fare ricorso alle tecniche artigianali tradizionali.

La storia dell'arredamento è assai lunga e, con essa, quella dei tavoli, presenti in tanti materiali e forme. Questo è naturalmente un vantaggio: che si voglia arredare un ristorante in stile barocco o un rustico, ce n'è per tutti. Il rovescio della medaglia è naturalmente rappresentato dal costo (il legno massello non è per ogni tasca, in particolar modo se il ristorante è di una certa ampiezza) e dalla manutenzione, che dev'essere attenta e rigorosa. Per chi vuole seguire questa via ma è spaventato dal prezzo, non dimentichiamo che ci sono prodotti più moderni come lavorazione ma di taglio ancora classico: chiaro, non è esattamente la stessa cosa, ma può rappresentare un buon compromesso.

L'acquisto

I tavoli classici contemporanei presentano il giusto mix di eleganza e robustezza: forme, colori e caratteri possono cambiare a seconda dell'ambiente, sempre con il legno a farla da padrone, specialmente noce e ciliegio, e in casi più rari la pietra e il marmo. Uno dei tavoli contemporanei più in voga, a metà tra classico e moderno, è il Bramante coi cavalletti; poi ci sono i mobili con gamba a sciabola, a gamba tornita, a torciglione e così via. Diverso ovviamente il discorso per i tavoli antichi autentici: si va dai tavoli a fratino, a ciabatta o a madia rinascimentali ai grandi mobili francesi e inglesi: i barocchi, i Luigi Filippo con colonna centrale, i più massicci in stile Impero, i tavoli barocchetto intarsiati, Luigi XVI… è superfluo consigliare, in questi casi, di scegliere con grandissima attenzione il proprio antiquario.

La rifinitura e i dettagli

Se un tavolo moderno si riassume nella sua forma e nel suo materiale, il tavolo classico per ristorante offre a una quantità molto maggiore di dettagli e decorazioni, che possono essere valorizzate dalle opzioni scelte per l'apparecchiatura. Il gioco dei legni genera intarsi molto raffinati con riquadrature e parti lastronate, in coordinato o in diverse essenze (rovere, noce, acero, rosa); discorso a parte va fatto per lucidature e laccature, a seconda dello stile. Le tinte sono naturali a base di anilina; vengono lucidate tramite gommalacca e infine rifinite a cera con tampone. Il risultato che si vuole ottenere è sempre quello di un mobile caldo, non brillante ma in grado di conferire una naturale eleganza alla sala.

La manutenzione

Chi ha mobili antichi in casa lo sa: creme, cere neutre e prodotti per i mobili classici, e a maggior ragione i tavoli del ristorante che sono sottoposti di continuo agli agenti chimici delle preparazioni culinarie, vanno scelti con attenzione e senza badare al risparmio. Guai a usare i consueti detergenti o prodotti alcolici! Un occhio anche alle fonti di calore, mai vicine ai vostri tavoli perché assai deleterie, così come la luce diretta troppo forte (se ne riparlerà a proposito dell'illuminazione) e gli spifferi d'aria. Se l'aria è troppo secca e nella vostra sala avete parecchi tavoli antichi, può essere necessaria l'installazione di uno o più deumidificatori. E se c'è qualche crepa o rottura, non esitate a chiamare il restauratore: diffidate sempre del fai-da-te.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874