Sedia ristorante classico

in Ristorazione
Sedie classiche

La sedia classica per ristoranti, un mobile dalla lunga storia.

Sintesi di eleganza, raffinatezza e comfort, la sedia italiana classica ha dalla sua parte un importante distretto industriale per venire incontro alle esigenze di ogni ristoratore che scelga per il suo locale le più belle linee della tradizione.

Nel ristorante di stampo classico la sedia ha la possibilità di mostrare tutta la sua evoluzione nei secoli: una storia lunga e affascinante che ha visto artigiani e grandi designer del passato cimentarsi con l'interpretazione di un elemento fondamentale dell'arredo, cui è affidato il difficile compito di essere contemporaneamente solida, comoda, gradevole alla vista e intonata con l'ambiente.

In un ristorante è per forza di cose uno dei mobili più evidenti e sottoposto alle maggiori sollecitazioni per il continuo uso, motivo per cui la sedia antica propriamente detta è consigliata soltanto per i ristoranti più d'élite per evitare costosissime e continue manutenzioni: anche la struttura più robusta, se vecchia di qualche decennio o addirittura secolo, può cedere dopo un certo numero di cene di molte ore… Chi saggiamente sceglie di ricorrere al gusto nazionale è fortunato: la sedia è uno dei punti di forza del contract italiano, che può contare su un apposito distretto (il famoso "Triangolo della Sedia" in provincia di Udine, tra Manzano, San Giovanni al Natisone e Corno di Rosazzo) e, di conseguenza, delle massime professionalità disponibili per la sua scelta e cura, dal ristorante più modesto al più raffinato.

Le tipologie

I secoli, le particolarità dei luoghi, il gusto personale hanno visto evolversi le sedie in una grande varietà di modelli, ed è difficile trovare altri mobili sui quali la particolare situazione artistica e storica ha avuto un impatto di pari potenza. Nei decori, negli intarsi, nel tipo di schienale, di seduta e di gambe, le sedie classiche, antiche o moderne nella fattura, sono davvero tantissime: dallo stile francese e inglese del passato alle leggendarie Thonet, passando per i modelli in ferro battuto di moda oggi specialmente per gli esterni, devono adattarsi al locale in cui si trovano e quindi vanno selezionate dopo aver identificato con precisione il proprio stile. Sulle prime può essere difficile orientarsi tra una scelta così vasta, ma l'integrazione sedia-tavolo-ambiente è sempre essenziale.

La qualità dei materiali

Come per i tavoli, anche qui la scelta è molto più ristretta di quella delle sedie moderne: legno, tessuto e paglia, con il metallo presente solo in forma di ferro battuto. L'accento è sulla qualità dei materiali, l'eleganza della forma, la morbidezza del dettaglio. Nulla è lasciato al caso. Nelle sedie classiche ma di fattura contemporanea, il legno massello è naturalmente l'ingrediente principe per la struttura, accompagnato all'impiallacciato come rivestimento, cui si coniuga una finitura antichizzante. I tessuti vanno scelti non solo per il loro valore estetico ma anche per la comodità, la resistenza allo strappo e la capacità antimacchia, in misura proporzionale alla superficie occupata (seduta, schienale o entrambi).

La manutenzione di un mobile delicato

La sedia, specie se di concenzione più antica, è un mobile per definizione delicato.  I prodotti da usare devono rispettare questa condizione, perciò niente ammoniaca o altre basi o alcoli vari. Una paglietta finissima con dell'olio paglierino può dare buoni risultati se c'è da pulire la struttura; le sedie impagliate vanno invece prima spolverate e poi spazzolate con una soluzione d'acqua e sale, avendo cura di non bagnare il legno. Le sedie più antiche vanno spolverate e passate con pelle di danno o un panno di lana asciutto; lucidatele - non troppo - con pasta a base di cera vergine e i prodotti appositi che si trovano in commercio, senza ungere eccessivamente la sedia ed evitando a tutti i costi le cere adoperate invece per i mobili moderni e i lucidanti al silicone.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874