Pizzeria

in Ristorazione
Pizza

La pizzeria, arredare il simbolo della cucina italiana nel mondo.

Dalle tradizionali pizzerie alla napoletana ai locali moderni che cercano di espandere sempre più specialità e clientela, la pizzeria raccoglie su di sé tanti vantaggi che ne fanno il perfetto esempio tutto italiano di locale di successo.

La pizza, a dispetto della sua storia relativamente recente, è il simbolo della cucina italiana nel mondo. Un piatto che unisce alcune delle eccellenze più celebri dello Stivale - il pomodoro San Marzano, l'olio d'oliva, la mozzarella, il basilico… - in un connubio delizioso e dal successo difficilmente misurabile. Non c'è carenza di pizzerie in quasi nessuna città italiana: il suo sapore, il basso costo e la velocità di preparazione rendono da sempre la pizza la soluzione più popolare.

Una formula vincente che non ha bisogno di essere cambiata? Errore. Sebbene molti locali fondino comprensibilmente il proprio successo dalla qualità della ricetta, della cottura, del forno, ad altri questo non basta e vogliono che la pizzeria si trasformi in un ambiente polifunzionale e moderno, in grado di offrire sempre di più al cliente: anche nell'arredamento.

È naturale che dal ristorante ci si aspetti un arredamento curato al top, elegante e raffinato nelle linee, mentre la pizzeria si caratterizza da caratteristiche più semplici, informali, disinvolte, in armonia con le aspettative della clientela. Un panorama ampio dove sia l'ambiente caldo e tranquillo che il frenetico grande locale del sabato sera vengono apprezzati di buon grado.

Largo alla creatività

La creatività dei progettisti è spesso solleticata dalle pizzerie: sono ambienti per i quali non esistono regole scritte e si può dar sfogo alle idee più audaci e innovative. Il concetto di base deve naturalmente riflettere l'idea del ristoratore e la sua personalità, tenendo conto delle infinite variabili che possono aiutare a creare un locale di successo.

Per chi non vuole sbagliare, mobili moderni ed essenziali, tanti colori caldi e un'atmosfera dinamica sono sempre un buon biglietto da visita, mentre chi vuole proporsi come depositario di una ricetta "speciale" spesso arreda il proprio locale con particolari simili a quelli delle trattorie più curate: panche e tavoli di legno, luci calde e candele, tovaglie sobrie ridotte all'essenziale, sempre con gusto.

Cosa mettere in risalto

Il centro di una pizzeria è il suo forno a legna, simbolo di genuinità e tradizione. Nella maggior parte dei casi è questo l'elemento da mostrare con più convinzione ai propri clienti, con luci che lo definiscano e sottolineino, una posizione centrale o  immediatamente identificabile nella sala (magari con un gradino, una piattaforma o altro tipo di elevazione), con la bocca dove vengono inserite le pizze in bella evidenza.

Insomma: fate in modo che la clientela possa ammirare da subito dove "avviene la magia". E con il forno, il suo compagno: il pizzaiolo, depositario di una vera arte gastronomica, i cui gesti precisi e sapienti già assicurano sulla bontà di quello che si andrà a gustare e che devono risaltare in primo piano.

Non solo pizza

Una particolarità da tenere presente è la folla che il più delle volte caratterizza questo tipo di locale. Per questo motivo sarà bene prevedere una zona d'attesa dove far aspettare i clienti prima che si siedano al tavolo, magari con divanetti moderni e comodi per rendere più piacevole l'attesa.

Infine, l'illuminazione è di solito più brillante e colorata dello standard, anche per stimolare istintivamente il ricambio degli ospiti. Va da sé che chi vuole operare una sorta di transizione da pizzeria a ristorante tout court dovrà via via operare per sottrazione in modo da trasformare il locale in un ambiente più raccolto e soffuso, aggiungendo altri mobili oltre a quei pochi, e tradizionalmente molto semplici, che si adoperano in pizzeria.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874