Esterni ristorante

in Ristorazione
Esterno ristorante

Gli esterni del ristorante, arredarlo... anche fuori.

Vista la mitezza del clima, in Italia di certo non mancano i ristoranti e i locali che possono contare su uno spazio aperto dove ospitare la propria clientela quando comincia a far caldo e c'è luce fino a tarda sera. Si tratta di una sistemazione di sicuro fascino da valorizzare adeguatamente.

Per chi ne ha la possibilità in termini di clima e spazi, sfruttare gli esterni del ristorante per un giardino, un pergolato, un dehor dove poter pranzare e cenare è una fra le attrattive più apprezzate dai clienti. Con la bella stagione, a un pasto saporito si accompagnano tutti i piaceri dell'aria aperta. Ma come arredare?

Le preoccupazioni del ristoratore, in questo caso, sono molteplici. La prima incognita è costituita dalle condizioni atmosferiche. A meno di non avere la propria attività… nel Sahara, sarà bene sempre prevedere la possibilità di una pioggia fuori stagione, sia per quanto riguarda la protezione dei clienti che quella di tavoli e sedie. La sera, l'escursione termica può far optare per una serie di stufe da esterni a fungo in lamiera, con bombola di GPL, o una copertura più complessa.

L'illuminazione deve consentire una visione sufficiente ma deve fare i conti con le regole degli organismi locali, oltre che, anche qui, con la possibilità di improvvisi rovesci che possono diventare particolarmente pericolosi per l'impianto elettrico. Insomma, il dehor e il giardino sono elementi di sicuro valore ma anche la loro sistemazione deve essere analizzata a puntino sotto una varietà di aspetti.

Tavoli e sedie

Per gli esterni, i mobili classici del ristorante vengono spesso reinterpretati secondo un'estetica più informale e che soprattutto unisca alla comodità la resistenza agli agenti atmosferici. I mobili da giardino fanno ricorso soprattutto al teak, al rattan sintetico, all'acciaio inossidabile, al polyrattan, al midollino sintetico o meno intrecciato e così via. Anche qui c'è la possibilità di soluzioni modulari, particolarmente utili laddove si prevede una frequente risistemazione dei coperti. Esistono inoltre speciali finiture olio e cera per rendere i mobili più resistenti alle macchie e più facili da pulire. Gli stessi materiali sono usati per gli accessori, dai trolley ai tavolini di servizio.

L'illuminazione

L'illuminazione da esterni dipende naturalmente dall'estensione dello spazio dedicato alla ristorazione, ed è cruciale vista la mancanza, alla sera, di una fonte di luce generale. Se per i pergolati e i dehor le soluzioni da parete sono simili a quelle per interni, in presenza di un giardino più o meno ampio si fa ricorso a faretti montati su paletti o incassati nel terreno, ai vari effetti della luce dinamica, il tutto con corpi e diffusori in materiali ad alta resistenza e a tenuta stagna per garantire la massima sicurezza. In molti casi, specie se il ristorante si trova in prossimità di centri storici o zone ad alto valore artistico, i regolamenti comunali dettano le tipologie di impianti permessi, perciò è sempre una buona idea informarsi per tempo.

Il riscaldamento e le coperture

Le pergole, i gazebo, le verande sono disponibili in moltissimi modelli per prezzo, materiali ed estensione, e quasi sempre sono l'elemento che più caratterizzerà il vostro giardino. Di grande successo negli ultimi tempi sono i dehor chiusi e riscaldabili che, con l'approssimarsi della bella stagione, possono essere aperti per favorire la circolazione dell'aria e dare un'effetto assimilabile a quello dell'aria aperta, oltre alla luminosità garantita dalle pareti in vetro. Il riscaldamento avviene solitamente per mezzo di stufe - attenzione all'areazione e al posizionamento dei tavoli - ma esistono anche nuove tecnologie, come le pedane riscaldabili che si possono installare anche su pavimentazioni pre-esistenti e che permettono di riscaldare senza elementi inestetici ed ingombranti.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874