Cersaie, quando il contract è di ceramica

in News
Cersaie 2011 salone internazionale della ceramica

A Bologna la nuova edizione della fiera dedicata alla ceramica italiana.

In scena nella città emiliana la ceramica, per un'edizione del Cersaie che si prospetta davvero da record, con un migliaio di marchi diversi. Tante le aziende italiane che preparano i loro prodotti dedicati all'arredobagno e alla cucina.

Appuntamento dal 20 al 24 settembre prossimi per un prodotto italiano assolutamente fondamentale per quanto riguarda il settore del contract: la ceramica, grande protagonista di Cersaie, il Salone internazionale della ceramica per l'architettura e l'arredobagno. Bologna la sede dell'iniziativa, per una sintesi tra arte, architettura e design orientata sia verso l'abitativo che verso l'hotellerie e i comparti limitrofi, anche grazie a tre mostre dedicate.

La prima, "Ceramics of Italy. Metamorfosi", ideata da nomi notissimi del design italiano, si articola in otto installazioni che viaggiano per tutto il mondo - dall'Africa ad Atlantide, passando per Europa, Stati Uniti e Asia - per mostrare l'importanza e la versatilità della ceramica italiana. La seconda, "S'i fosse foco", proporrà una serie di ambientazioni piastrellate di caminetti; infine, la mostra itinerante "Cersaie Downtown" porterà le sue installazioni direttamente in giro per le strade del centro storico di Bologna, per proporre la ceramica anche in relazione agli spazi urbani.

Teletron, un'idea per il contract

Tante le ditte italiane che si stanno preparando all'appuntamento di settembre con nuove linee, dedicate alla casa o al contract e incentrate sulla ceramica, soprattutto per quanto riguarda l'arredo del bagno. Fra queste spicca sicuramente Rubinetterie Stella, che presenterà quattordici nuovi modelli. Apposta per il settore del contract è Teletron, rubinetto elettronico di successo proposto in una versione riveduta e corretta, con una fotocellula situata all'interno della bocca di erogazione per una migliore sensibilità del sensore e una praticità d'uso che non teme confronti, grazie anche all'eccellente resa estetica.

Anche Bongio per il risparmio idrico

Teletron è la risposta di Stella alle esigenze degli hotel e dei locali pubblici che cercano rubinetti ad alte performance, a basso consumo e affidabili, anche in relazione alle tecnologie di risparmio energetico della celebre casa italiana.

Ed è questo un trend che stanno seguendo un po' tutti: anche Bongio presenterà al Cersaie 2011 O'Clock, nuova collezione firmata dall'architetto Marco Poletti dove tutti i coordinati sono dotati di riduttore di portata. Una scelta vincente per le case, gli hotel di lusso e i locali pubblici più prestigiosi, dove il design non significa comunque che debba andare sprecata la nostra risorsa più preziosa, l'acqua.

Al Cersaie la parola d'ordine è sostenibilità

Il Cersaie 2011 si prepara a essere una fiera da record. Già 751 aziende si sono prenotate per rappresentare un migliaio circa di marchi provenienti da ventinove Paesi differenti, in un'edizione che ha proprio nella gestione dei consumi e la sostenibilità (grazie anche al progetto Cersaie for Sustainability) un importantissimo banco di prova. E anche gli altri numeri sono da capogiro: ben il 97% della superficie espositiva della fiera di Bologna, pari a 176.000 metri quadrati, è già stata assegnata. La scorsa edizione i visitatori erano stati ben 82.548, di cui 25.000 stranieri da 144 stati differenti.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874