Tabaccheria

in Esercizi commerciali
Tabaccheria

Arredare la tabaccheria, fondamentale è la gestione degli spazi per sfruttare ogni centimetro a disposizione.

La tabaccheria è uno dei negozi più diffusi in Italia sia per il commercio di tabacchi e valori bollati che per i giochi e le lotterie. Serve un arredamento compatto e funzionale, con un occhio alla sicurezza.

Le tabaccherie e ricevitorie del lotto sono esercizi molto diffusi sul territorio nazionale, vista l’incidenza del vizio (o piacere) del fumo e la passione per il gioco degli italiani.

La loro principale particolarità rispetto ad altre tipologie di negozio è l’adattabilità a spazi anche molto ridotti: naturalmente esistono le eccezioni, ma la maggioranza delle tabaccherie opera in pochi metri quadrati e in questa superficie devono essere concentrati i pacchetti di sigarette, sigari, accendini, francobolli, valori bollati, biglietti e ticket per giochi e soprattutto quell’ampia area merceologica “residuale” e al dettaglio che altrove è più difficile acquistare o comporta spese più lunghe: tessere per telefono e autobus, chewing-gum e caramelle, articoli regalo e così via.

L’arredamento della tabaccheria deve quindi essere soprattutto efficiente e funzionale, con un’ottimizzazione dello spazio che permetta di non perdere nemmeno uno dei preziosi centimetri a disposizione e si adatti alle forme più disparate della merce in vendita.

Costruire la tabaccheria

Una tabaccheria prevede solitamente un’area perimetrale con espositori e scaffalature, un’ampia area centrale di smistamento del traffico, delle postazioni apposite per il lotto e altri giochi; due vetrine esterne completano la presentazione del negozio. Un bancone robusto, articolato e modulare, infine, dalle forme flessibili per adattarlo a più configurazioni e dotato di scomparti e scaffali dal lato del venditore, è il mobile centrale della tabaccheria, quello dove avviene la maggior parte del contatto con il cliente. Realizzato in legno con inserti in acciaio, il più delle volte è anche dotato di una vetrina per motivi di sicurezza.

Le postazioni di gioco

Con l’avvento di Superenalotto, Gratta e Vinci, Win for Life e giochi analoghi, sempre più spesso la tabaccheria è scelta non per tabacchi e valori bollati ma per tentare la fortuna. Si stanno così affermando delle speciali postazioni dedicate ai giocatori, divise singolarmente per consentire maggiore privacy, e che possono configurarsi secondo vari modelli: dalle postazioni a muro per Gratta e Vinci con apposito cassetto asportabile dove gettare i biglietti utilizzati, modulari a tutta parete o a copertura parziale, alle postazioni a isola (per due giocatori, uno di fronte all’altro con parete divisoria) e autoportanti, con tanto di espositori per schedine varie.

Il problema sicurezza

In moltissime tabaccherie di vecchia concezione i pacchetti di sigarette, sigari e trinciati sono posizionati dietro al venditore, che quindi è costretto a girarsi per cercare e prendere il prodotto desiderato dal cliente. Questo può comportare problemi sul piano della sicurezza, che sovente obbligano all’adozione di vetrine il cui effetto è però impersonale e di “barriera” con la propria clientela. Proprio per questo sono stati creati degli espositori di nuova concezione “aerei” che ospitano la merce sopra il venditore in una sorta di cornice capiente e di facile accesso, in modo da aumentare la funzionalità e ridurre al minimo i rischi.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874