Caffetteria

in Bar
Caffetteria

Caffetteria, il tempio del caffè, la deliziosa bevanda protagonista di questa tipologia di locale.

La caffetteria o caffè è l'erede di una tradizione che nasce dal Medio Oriente, attraversa l'Europa e si stabilisce in Italia dove domina la "Belle Epoque". Un tempo a metà tra locale di ristorazione e circolo culturale, oggi è l'illustre testimone di un'epoca passata.

La caffetteria, detta anche caffè dal nome del principe delle bevande che si consumano nel locale, ha una storia antichissima. Dalle lontani origini arabe, persiane e turche (il primo caffè propriamente detto pare sia nato a Istanbul) si è arrivati al grande successo a Venezia e da lì in Francia e Inghilterra.

Non solo luoghi di ristorazione, ma veri circoli letterari dove gli intellettuali del tempo si incontrano per discutere di ogni argomento, anche i più importanti. In breve tutta l'Europa viene conquistata da questa delizia orientale che in Italia ha attecchito fino a diventare un simbolo dell'identità nazionale: l'espresso nasce infatti ai primi del '900 quando il leggendario ingegner Luigi Bezzera brevetta la macchina per produrlo.

È quindi da decenni che i caffè popolano la penisola proponendo le loro miscele più prelibate; è vero che si è un po' persa, col tempo, la funzione culturale di questi esercizi, ma alcuni caffè storici ancora oggi sono dei gioielli di architettura e arredamento classico. Altri si sono fusi con il modello del bar classico; quelli di concezioni più moderna, invece, puntano molto sul franchising (seguendo l'esempio di una celeberrima catena statunitense).

Il caffè e bar classico

Rispetto a un bar moderno tutto orientato alla velocità del servizio, a linee sobrie e regolari, il caffè è un locale più "morbido", dove è bello sostare per un po' di tempo, magari guardando passeggiare la gente lungo il corso. Ci si coccola abbinando al caffè e alle altre bevande calde (cioccolate, tisane, tè) pasticcini e dolci d'ogni tipo: una piacevole pausa, insomma, nella frenesia della giornata. Anche l'arredamento di conseguenza dà grande importanza al comfort. Generalmente il legno è il materiale più utilizzato, meglio se scuro e di forme classicheggianti; sedie e tavoli sono di foggia antica o antichizzata, in vari stili, e grande attenzione è dedicata anche ai tessuti e alle stoviglie. Molti locali storici hanno una fama da rispettare e devono mantenere uno standard elevato sia nelle preparazioni che nell'arredo.

L'atmosfera

In genere, l'atmosfera di un bar classico è un po' retrò, tradizionalmente borghese, anche perché il target a cui si rivolge è principalmente costituito da professionisti di ceto medio-alto e da anziani o signori di mezza età : non è certo questo il luogo dove i giovani vengono per bere un aperitivo. L'illuminazione dovrà essere calda, avvolgente e mai abbagliante, meglio se tramite abat-jour o appliques classiche; un po' di musica da camera non guasta. Stesso criterio anche per tutti i dettagli che arricchiscono il locale e gli danno un'identità in qualche modo "storica", con vecchie fotografie in bianco e nero, soprammobili, poltrone, divani, comunque elementi in stile armonico con il resto della caffetteria.

La caffetteria moderna

Non si deve credere però che il caffè sia soltanto un locale un po' paludato, ancorato a vecchi schemi, senza possibilità di innovazione nel ventunesimo secolo. Al contrario, il caffè all'italiana è un successo internazionale, dove ha definitivamente soppiantato gran parte delle varianti del posto: nelle grandi capitali europee nuovi esercizi spuntano come funghi. È quindi possibile creare un nuovo tipo di bar moderno, con abbondante uso di materie plastiche e acciaio, che unisca il gusto di un caffè preparato secondo tutte le regole con la velocità del servizio, ma in un ambiente personalizzato, dove la bevanda non è solo contorno ma protagonista, con schemi colore precisi e scelte d'arredo che si rifanno al design più attuale.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874