Camerino di prova

in Abbigliamento e calzature
Camerino di prova

Camerino di prova, con forme e accessori per invogliare all'acquisto. Con uno sguardo alla sicurezza.

In questo spazio ristretto, dove il cliente può recuperare un po' della sua privacy per cambiarsi, avviene la maggior parte delle decisioni di acquisto. Grave errore, quindi, sottovalutarlo e non dedicare la dovuta cura al suo allestimento.

La cabina di prova, o camerino, è l'ambiente del negozio di abbigliamento adibito alla prova dei capi da parte del cliente e fa parte di quel settore definito "semipubblico" per le sue caratteristiche miste, fra il locale dell'esercizio e lo spazio privato.

Le esigenze da tenere a mente nella sua progettazione e arredamento sono molteplici: la privacy per chi si trova al suo interno, lo spazio, la visibilità: l'acquirente deve avere l'impressione di trovarsi in una sorta di "zona franca" dove potersi prendere tutto il tempo necessario per valutare la resa di un vestito e scegliere di conseguenza. Infatti il camerino non va mai sottovalutato perché è proprio al suo interno che la maggior parte delle volte viene presa la decisione d'acquisto.

Le statistiche in questo senso non mentono: tra il 10% e il 15% degli utenti fa ricorso al camerino, ma più del 60% dei capi venduti sono stati prima provati dal cliente: il che significa che un buon customer service dedicato alla cabina di prova può aumentare di molto il volume delle vendite, così come un arredamento dedicato e pensato con attenzione può valorizzare i pochi metri quadrati che troppo spesso vengono allestiti alla bell'e meglio.

La struttura dei camerini

Le ridotte dimensioni delle cabine di prova le rendono molto facili da allestire all'interno di qualsiasi negozio, specie negli angoli o, se affiancate, su un lato trascurato in uno dei locali. Per le soluzioni proposte si va dalla semplice tenda con attaccatura ad anelli posta tra due pannelli alla cabina vera e propria, chiusa su quattro lati, con tanto di porta. Non dimenticate però che un ambiente chiuso e troppo ridotto può dare una sensazione di soffocamento e verrà comprensibilmente evitato il più possibile dai soggetti con problemi anche leggeri di claustrofobia: solitamente infatti manca almeno il soffitto e la parte inferiore del lato d'entrata per il minor costo e per dare un po' di respiro. La porta "ridotta" permette inoltre di capire con più facilita se il camerino è occupato o meno.

Gli accessori

Il più delle volte i vostri clienti entreranno nel camerino carichi di indumenti e in più avranno il problema di non saper dove mettere quelli che indossano al loro arrivo… il primo imperativo riguarda quindi la fornitura di appendiabiti e attaccapanni a diverse altezze, ma per chi dispone di un po' più di spazio una ridotta dotazione di scaffalature permette maggiore ordine, anche per i commessi che poi dovranno riordinare. Lo specchio, a figura intera, è fondamentale e poiché il cliente ha sovente l'impressione che non lo valorizzi abbastanza, dovrà essere illuminato a dovere ed essere posizionato alla giusta distanza. Uno sgabello completa gli accessori indispensabili, ma non dimenticate il foulard per evitare che si sporchino di trucco i capi senza bottoni che vengono provati dalle signore.

La luce e la sicurezza

Le fonte luminosa del camerino dovrà essere studiata in modo da non abbagliare il cliente, ma nemmeno da lasciare in ombra lo spazio della cabina stessa, anche se ristretto. Inoltre, come detto più sopra, l'alleanza tra uno specchio ben posizionato e una fonte di luce diretta (un faretto, ma non troppo forte, meglio se allungato) aumenta l'effetto del capo indossato. Un occhio di riguardo, infine, per la sicurezza: la maggior parte dei piccoli furti nei negozi avvengono in questi ambienti, quindi sarà opportuno allestire i camerini in un'area del locale non troppo vicina all'uscita e senza troppo traffico di clienti, dove il personale può controllare, se necessario, la situazione. Nei negozi della grande distribuzione si sta affermando il metodo del cartellino affidato al cliente con il numero dei capi al momento dell'ingresso in camerino, ma se si riesce a farne a meno è sicuramente meglio.

Copyright © 1996-2010 Genesi S.r.l. | Partita IVA 01680570676 - Cap. Sociale € 10.000,00 i.v. REA TE 143874